Valentino Rossi, inizia all’era Ducati: “Cinque o sei mesi per essere al top”

Il Dottore al raduno invernale di Madonna di Campiglio dopo l’operazione alla spalla: “Sarò al top verso aprile-maggio”

rossi134[1].jpg

Madonna di Campiglio

– “Ci vorranno almeno cinque o sei mesi per tornare in forma al 100% e avere la forza. Credo di essere al 100% verso aprile-maggio. Spero tifosi abbiano pazienza”. Valentino Rossi ammette che ci vorrà più tempo del previsto per tornare ai suoi livelli dopo l’operazione alla spalla, ma assicura che nonostante i problemi avuti negli ultimi tempi non ha mai pensato al ritiro. “Sicuramente non ho più ventanni purtroppo, ma l’incidente con la moto da cross e al Mugello mi sarebbe potuto capitare lo stesso. Non ho mai pensato di smettere, ho tanta voglia, questo cambiamento mi porta tante motivazioni in più e quindi qualche anno al top spero di farlo”. Rossi parla del suo predecessore: “Stoner andava forte con questa moto, ha un grande talento ad adattarsi a tutte le condizioni e aveva un gran feeling con la moto, cosa che io non ho per ora. Dovrò per questo fare tanti chilometri”. Ducatisti veri non contentissimi del mio arrivo? “Dipenderà tutto dai risultati”. Una battuta anche su Michael Schumacher, tornato a correre in Formula 1 dopo il ritiro. “Forse Michael credeva di essere più competitivo al suo ritorno in F1, ma evidentemente, dopo tanti anni fuori dal giro la situazione che ha trovato non è stata quella che si aspettava. Mi sembra comunque – ha continuato Rossi – che non sia per nulla demoralizzato e che sia deciso a continuare ancora a lungo, penso che speri di riuscire a fare ancora buoni risultati”.

Salta la sfida con Alonso Le condizioni fisiche di Valentino, ancora in riabilitazione dopo l’operazione alla spalla del 14 novembre scorso, non gli permetteranno di essere in pista per la tradizionale sfida tra piloti di Motogp e F1 prevista a Madonna di Campiglio per venerdì. Molto attesa era, infatti, la “gara” con Fernando Alonso. “Ho conosciuto Alonso lo scorso anno mentre ero in visita alla Ferrari – ha detto Rossi – è una persona molto simpatica e ho anche tenuto per lui l’anno scorso. Peccato che il campionato non sia andato come la Ferrari e il mio amico Domenicali si aspettasse. Per quanto riguarda la sfida tra me e lui, non credo che ci sia alcuna possibilità di vederci insieme né per la sfida con i kart e nemmeno per quella in macchina, non sono ancora in forma. Spero che in futuro ci siano ancora delle occasioni per fare delle cose simili, magari con Fernando sulla Motogp e io sulla F1”.

Valentino Rossi, inizia all’era Ducati: “Cinque o sei mesi per essere al top”ultima modifica: 2011-01-11T15:36:13+01:00da sport360
Reposta per primo quest’articolo